Home » Padel Consigli e Approfondimenti » Scarpe da Padel: come sceglierle. Consigli e guida all’acquisto

Scarpe da Padel: come sceglierle. Consigli e guida all’acquisto

Nel padel le scarpe sono importanti quanto la racchetta, perché una buona calzatura può prevenire e scongiurare infortuni.

All’inizio, appena comparso in Italia, il padel sembrava il classico sport simile al tennis destinato a durare un paio d’anni e poi scomparire. Ma il tempo ha smontato questa ipotesi: il padel si è diffuso a macchia d’olio appassionando sempre più persone, e ogni giorno i campi da padel di tutta Italia sono pieni a tutte le ore.

Sono sempre più giovani che sognano di replicare le gesta di campioni come Juan Lebròn e Feranando Balesteguin. Per farlo però, oltre a tanto allenamento e passione, è necessario possedere la giusta attrezzatura, con un particolare riguardo verso le scarpe.

In questo articolo approfondiremo non solo le ragioni per cui le scarpe sono davvero importanti, ma spiegheremo quali caratteristiche devono avere e soprattutto quali sono le migliori in base alla nostra tipologia di gioco.

Quali sono le caratteristiche che deve avere una buona scarpa da padel?

Come accennato nel paragrafo in precedenza, le scarpe da padel rappresentano insieme alla racchetta l’elemento più importante dell’equipaggiamento necessario per praticare questo sport.

Innanzitutto, al fine di garantire la massima mobilità al giocatore, le scarpe devono essere molto comode. Le suole infatti sono sviluppate tramite speciali tecnologie che consentono di aderire bene al campo nella fase iniziale del gioco e scivolare quando si deve colpire la palle in distensione. Le scarpe inoltre devono essere in grado di sostenere il piede in ogni suo movimento, in maniera tale da poter prevenire possibili infortuni.

La suola è la base per una buona scarpa da padel

Le suole delle scarpe da padel hanno il compito di facilitare il giocatore nei suoi repentini movimenti in velocità. Nel padel, differentemente dal tennis, il gioco si sviluppa più in verticale che in orizzontale. È un movimento continuo da sotto rete a fondo campo e viceversa.

Per questo le suole sono ideate con uno speciale motivo sufficientemente profondo da assicurare che il giocatore non scivoli nel bel mezzo di un match.

A prescindere dal proprio livello di gioco, è possibile scegliere tra tre principali tipi di suole:

  • spina di pesce
  • omni
  • misto.
suola a spina di pesce

La prima si caratterizza, come anche suggerito dal nome, da rilievi vagamente somiglianti proprio alla struttura dell’animale acquatico. Questa tipologia di scarpa è consigliata soprattutto ai giocatori abituali e ai professionisti.

È particolarmente adatta sui campi molto sabbiosi, dove solitamente la suole delle scarpe tendono a rovinarsi maggiormente. Questa speciale suola permette di effettuare molti movimenti, tra cui rapide rotazioni senza però affaticare eccessivamente le ginocchia.

suola omni

La suola omni è invece indicata per i principianti alle prime esperienze con questo sport e ai giocatori di livello intermedio. I giocatori di livello non altissimo si troveranno infatti a cambiare posizione molto spesso, sprecando una notevole dose di energie e necessitando quindi di una perfetta aderenza al terreno di gioco.


suola mista

La suola mista si presenta con un mix di entrambe le suole precedentemente descritte. La parte anteriore vede l’utilizzo della suola omni, mentre nella parte posteriore è presente una suola a spina di pesce.

Principali differenze tra le scarpe da padel e quelle da tennis

Sebbene le scarpe da tennis e quelle da padel presentino importanti similitudini, queste ultime si differenziano dalle prime per alcuni aspetti. La crescente passione verso questo sport ha fatto infatti in modo che le aziende produttrici di calzature da padel abbiano recepito le differenze tra i due sport, apportando alcune importanti modifiche alle scarpe prodotte.

Nonostante la suola di entrambe attribuisca grande importanza al supporto e alla stabilità, quella delle scarpe da padel presenta una punta diversa, ideata per consentire di effettuare cambi di direzione e frenate improvvise. Inoltre offre una migliore presa al terreno, aggiungendo anche ulteriori punti di rotazione migliorando quindi tutti i movimenti eseguiti.

Le scarpe da tennis sono infatti realizzate pensando per differenti terreni di gioco e per effettuare spostamenti molto vari. Nel padel invece, raramente un giocatore si troverà a muoversi per via orizzontale come nel tennis, ma principalmente solo verticalmente e obliquamente.

Quali scarpe da padel acquistare?

Come vi abbiamo già raccontato per le racchette di padel, anche per le scarpe vale lo stesso principio. Non esistono scarpe migliori in assoluto, perché ognuno di noi è differente sia come stile di gioco, sia per costituzione fisica.

Possiamo prendere in considerazione alcune variabili quando acquistiamo un paio di scarpe per giocare a padel. Qui cercheremo di fornire alcuni consigli pratici da tener a mente prima di fare la nostra scelta.

  • Quanto frequentemente giochiamo?
  • Su quale superficie di terreno?
  • Qual è la conformazione fisica e il peso del nostro corpo?

Queste sono le domande che dovremmo porci per scegliere le scarpe da padel perfette in base alle singole esigenze.

Altra cosa fondamentale è chiederci che stile di gioco vogliamo adottare. Se ad esempio vogliamo un buon grip sul terreno ma contemporaneamente abbiamo l’esigenza di poter scivolare leggermente per arrivare su palle lontane, allora le scarpe con una suola a spina di pesce sono l’ideale. La suola a spina è adatta anche per giocare su i campi più comuni, ovvero con erba sintetica corta e con molta sabbia.

Se invece il terreno di gioco è professionale con erba sintetica di ultima generazione come quelli del WPT che ha molta più aderenza e meno sabbia, allora una scarpa con la suola mista e decisamente più adatta. Le scarpe da padel con la suola mista di solito hanno nella parte esterna la forma a spina di pesce, mentre nella parte interna una suola omni con piccoli tacchetti che aiutano nelle ripartenze e nei cambi di direzione.

Infine dobbiamo considerare anche il peso del corporeo. Maggiore sarà il peso, più i rinforzi laterali e l’ammortizzazione saranno importanti. La capacità di assorbimento degli urti è fondamentale in una scarpa da padel. L’ammortizzazione è concentrata maggiormente nella parte del tallone e può avere vari gradi di consistenza. Vengono utilizzate gomme più o meno dure proprio per aver una diversa ammortizzazione.

Ecco alcuni modelli di scarpe più venduti e più utilizzati per giocare a padel.

Iniziamo con le scarpe a suola mista

Scarpe padel con suola Omni

Scarpe padel con suola a spina

Lascia un commento