Home » news » La giunta Gualtieri contro il Padel. Per loro lo sport è altro

La giunta Gualtieri contro il Padel. Per loro lo sport è altro

La vicenda che coinvolge il Campo Testaccio a Roma ha scatenato una controversia che mette in luce il contrasto tra il Padel e le decisioni della Giunta Gualtieri. L’Assessore Onorato svela retroscena e interessi in gioco.

La storia di Campo Testaccio a Roma è una lunga saga che continua a suscitare discussioni e controversie. Questo simbolo storico legato alla Roma Calcio sta vivendo una nuova fase di cambiamenti, e i riflettori sono puntati sulle decisioni della Giunta Gualtieri, in particolare in merito al Padel.


Per conoscere le News sul Padel iscriviti ai Canali di PadelNews.it: Canale Telegram qui oppure al Canale WhatsApp e ricevi sconti fino al 60% sui prodotti padel


“Roma, Testaccio ti guarda!”, è uno degli striscioni più iconici della storia giallorossa.
Il rione romano è infatti una roccaforte storica del tifo romanista, con una storia popolare e di grande partecipazione. Il buco che è rimasto al posto dello storico stadio e il degrado dell’area è una ferita per gli abitanti del rione e non solo.

Recentemente, grazie alla collaborazione tra la società giallorossa e il Roma Club dell’omonimo quartiere, sono stati svolti dei lavori di pulizia per ridare un po’ di luce all’ormai abbandonato impianto. Questo intervento ha evidenziato l’importanza che il Campo Testaccio ha nella storia sportiva di Roma.

Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Turismo, Sport e Moda di Roma Capitale, ha rilasciato dichiarazioni rilevanti in merito a questo progetto. Ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa, dimostrando rispetto per il luogo, che ha una sorta di sacralità sportiva. Ha anche espresso l’importanza di una rinascita reale del luogo, esprimendosi fortemente contro l’idea di crearci dei campi da padel, definita il “progetto folle”.

Offerte di primavera

La controversia sul Padel e La visione della Giunta Gualtieri

Il cuore della controversia riguarda il progetto per i campi da Padel a Campo Testaccio. Onorato ha rivelato che fino quasi due anni fa, si stava considerando la realizzazione di campi da Padel in questa area. Tuttavia, questo progetto è stato fermato e oggetto di verifica, soprattutto per quanto riguarda la titolarità delle strutture adiacenti.

Il «progetto folle» era quello di costruire un circolo con campi da padel, una piscina e un ristorante, promosso dall’ex dirigente Mauro Baldissoni

Le dichiarazioni dell’Assessore Onorato mettono in luce una posizione critica nei confronti del progetto dei campi da Padel, che sembra essere stato proposto da interessi legati alla Roma Calcio. La Giunta Gualtieri sembra aver preso una posizione contraria a tale progetto, lavorando invece in direzione di un centro sportivo, con un’impronta sociale.

Testaccio, cuore di Roma

Lo stadio di Testaccio non è solo un buco da riempire: è un luogo simbolo per gli abitanti del rione, sin dalla sua costruzione. Quando sorse il campo, fu un vero evento. In un rione popolare, con un tasso di povertà altissima, dove più della metà dei bambini non arrivava al quinto anno di vita, si accesero le luci di uno stadio nuovissimo, ispirato al Goodison Park di Liverpool, con 20mila posti a sedere, una moderna illuminazione.

Realizzato in legno e dipinto di giallo e rosso, fu una rivalsa per il popolo testaccino, che rivendicava l’anima proletaria del club contro la borghesia dei laziali.

Ora la città è cambiata, Testaccio è un rione semicentrale ricco di servizi , ristoranti con case bellissime, ma l’anima popolare e orgogliosa del romanista testaccino non si è affievolita.

Il futuro del Campo Testaccio

L’attuale concessionario del Campo Testaccio sta lavorando su un progetto che prevede la riedificazione di una struttura sportiva che valorizzerà la storia della Roma Calcio e garantirà spazi per il calcio di base. Questo progetto è in corso di sviluppo e coinvolge diversi dipartimenti.

In conclusione, la vicenda del Campo Testaccio a Roma rappresenta un importante capitolo nella storia dello sport e delle decisioni della Giunta Gualtieri. La controversia riguardante i campi da Padel mette in evidenza i diversi interessi in gioco e il futuro dell’impianto sportivo.

Offerte di primavera

Intanto un plauso speciale va ai ragazzi della Roma Club Testaccio che il 3 novembre scorso, alle ore 10:00 si sono dati appuntamento e hanno iniziato a ripulire la vecchia struttura diventata in questi anni una discarica abusiva.

La data non è stata scelta a caso poichè lo stesso giorno del 1929, la Roma giocò e vinse la sua prima partita ufficiale contro il Brescia con un punteggio di 2-1. L’AS Roma sostenitrice dell’iniziativa ha assicurato che non sarà un caso isolato ma che prevede altre giornate come questa per ripulire a fondo l’area.

Questo ex stadio, ricco di storia e tradizione, occupa un posto speciale nei cuori dei tifosi romanisti di quella generazione che hanno assistito alle partite casalinghe della Roma negli anni ’30. Per molti ha davvero un significato speciale.

Resta da vedere come si evolverà questa situazione e quali saranno le decisioni finali. Continueremo a seguire gli sviluppi sul nostro canale WhatsApp di PadelNews.it

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento