Home » Padel Consigli e Approfondimenti » Come scegliere la racchetta da Padel migliore

Come scegliere la racchetta da Padel migliore

In commercio esistono molte racchette per giocare a Padel. Ma qual è quella che più si adatta alle proprie caratteristiche di gioco? Ecco una guida e alcuni preziosi consigli per orientarsi nella scelta giusta.

In questo articolo cercheremo di rispondere alle domande del tipo:”Vorrei iniziare a giocare a padel ma non so quale racchetta usare per imparare senza spendere una fortuna”. Oppure “Gioco a padel già da un po’ di tempo e vorrei provare a cambiare racchetta. Mi piacerebbe una che spinga di più in fase d’attacco, senza rinunciare al controllo. Quale mi consigliate?”

Sono domande che chiunque prima o poi si è posto. La risposta non è affatto semplice poiché bisogna prendere in considerazione vari fattori: la struttura fisica, il diverso grado di allenamento, la diversa massa muscolare e così via.

Ovviamente un principiante avrà esigenze diverse da un giocatore che ha già un po’ di esperienza e vuole osare di più.

La cosa importante è comprendere che ogni giocatore è diverso, quindi non esistono regole oggettive per stabilire quale sia la racchetta di padel migliore in assoluto rispetto a un’altra, ma esistono molte esigenze soggettive.

Racchette da padel guida all’acquisto

In commercio esistono tante racchette da padel diverse tra loro: per forma, peso e materiali utilizzati. Comprendere con quali materiali è costruita una racchetta di padel sarà il primo passo utile che ci guiderà nella scelta giusta. Iniziamo!

Innanzitutto è necessario capire quali sono i punti di riferimento da prendere in considerazione per scegliere una racchetta di padel prima di acquistarla.

Ci sono quattro elementi importanti da cui partire ai quali se ne aggiungeranno altri strada facendo.

  • Forma
  • Bilanciamento
  • Peso
  • Materiali

Le forme delle racchette da padel sono 3, ognuna ha le sue caratteristiche.

Come già accennato in questo articolo sulle regole del padel, le racchette da padel possono essere identificate in 3 categorie:

  • Rotonda
  • Goccia (o Lacrima)
  • Diamante
Queste sono le tre forme possibili di una racchetta da padel. In evidenza sono riportati anche il bilanciamento e il punto dolce.

Abbiamo scelto questa immagine perché, oltre a mostrare le diverse forme di una racchetta, sono evidenziati anche il diverso bilanciamento e il punto dolce. Lo sweet spot o punto dolce è il punto migliore quando andremo a colpire la palla per ottenere la massima precisione e potenza del colpo. Può essere più o meno ampio in base al modello scelto.

Rachetta da Padel “Rotonda”

Solitamente è la racchetta scelta da chi si avvicina a questo sport. La sua forma tonda infatti permette un bilanciamento più omogeneo per l’impugnatura e quindi permette una gestione più efficace per chi è alle prime esperienze. Ma anche molti professionisti la prediligono per la sua versatilità. Spesso è quella più indicata ai principianti. Se vuoi sapere quali sono le racchette di padel migliori per un principiante allora ti consigliamo di leggere questo articolo.

Racchetta da Padel “a Goccia”

Queste tipo di racchette da padel sono anche chiamate “a Lacrima” per via della loro forma schiacciata verso l’alto. Vengono scelte per la loro predisposizione a una maggiore potenza e controllo. Il bilanciamento è spostato verso il centro della racchetta quasi a metà, tra il manico e l’estremità opposta. Questa particolarità le conferisce una spinta maggiore nel colpire la palla, rispetto alla precedente racchetta tonda.

Racchette da padel “a Diamante”

La forma di questa racchetta da padel è consigliata per chi pratica questo sport a livelli più alti, infatti il peso è bilanciato verso l’estremità alta della racchetta in maniera tale da garantire potenza e gestione della racchetta per “manici” più esperti. Nulla vieta ovviamente a un principiante di optare per questi modelli, ma sicuramente potrebbero trovare maggiore difficoltà nei momenti di approccio.

I diversi tipi di bilanciamento di una racchetta da padel

Elencando le diverse forme che una racchetta da padel può avere, avrete notato anche come ognuna ha un bilanciamento diverso. Il bilanciamento è molto importante perché conferisce alla racchetta caratteristiche differenti. Conoscere quindi i vari tipi di bilanciamento sarà molto utile per far ricadere la nostra scelta su una racchetta piuttosto che su un’altra.

Cercheremo quindi di spiegare brevemente cosa cambia con bilanciamenti differenti e quale potrebbe essere quello più adatto a noi.

Bilanciamento Basso

La racchetta sarà più maneggevole e avrà più controllo ma meno potenza. Il bilanciamento è posizionato più verso il manico sotto i 265mm circa

Bilanciamento al Centro

Controllo e potenza sono le caratteristiche di una racchetta con questo tipo di bilanciamento e sono un buon compromesso. Il bilanciamento è posizionato a metà tra il manico e il piatto a 270mm circa.

Bilanciamento Alto

Tanta potenza a discapito del controllo e maneggevolezza. Il bilanciamento è posizionato verso la punta in alto della racchetta cioè quando è oltre i 275mm.

Rotondaa Goccia Diamante
Controllo
Polivalente
Potenza
Ecco una tabella che sintetizza il concetto del bilanciamneto sulle diverse racchette di padel

Cosa succede se cambio il grip o l’overgrip al manico?

Il grip e l’overgrip della racchetta da padel sono due elementi molto importanti da conoscere e a cui prestare attenzione. Una buona presa della racchetta con la mano determina il buon esito del colpo.

Voler migliorare la presa è lo scopo di molti giocatori perchè oltre a migliorare i colpi aiuterà anche a prevenire fastidiosi dolori al polso e al gomito. Possiamo quindi sostituire e cambiare sia il grip che l’overgrip della racchetta.

Riguardo le differenti modalità di impugnare una racchetta di padel ne abbiamo parlato approfonditamente in questo articolo. Saper maneggiare la racchetta è fondamentale per chi inizia a giocare a padel.

Il grip è essenzialmente un supporto in gomma che avvolge il manico, l’overgrip invece è una striscia adesiva che verrà sostituita con più frequenza del grip, perchè molto più soggetto a usura.

La loro funzione è quella di non far scivolare la mano e quindi di aumentare la presa. Se ancora non conoscete bene questi accessori vi mostriamo qui di seguito due esempi di grip e di overgrip. Sul web ne troverete tanti diversi per ogni esigenza e con prezzi veramente contenuti.

Alcuni giocatori aumentano lo spessore del manico per migliorare la presa utilizzando più overgrip sovrapposti, ma dobbiamo prestare attenzione quando si cambia il grip o si aggiunge uno o più overgrip. Queste operazioni influiscono sul peso della racchetta andando a modificare anche il suo bilanciamnento che lo sposterà verso il manico quindi abbassandolo.

Se aggiungiamo un overgrip sul manico, il bilanciamento si avvicinerà verso di questo, mentre togliendone un po’, il bilanciamento si sposterà nella parte superiore della racchetta da padel. 

Sul tema grip e overgrip puoi leggere a questo link un articolo di approfondimento che spiega le differenze e come sostituire facilmente l’overgrip per avere una presa maggiore e quindi aumentare il controllo sulla propria racchetta di padel.

Il peso giusto di una racchetta da padel è fondamentale

In questo paragrafo tratteremo il prossimo argomento. Parleremo più in generale del peso di una racchetta da padel e della sua importanza. In particolare però, cercheremo di capire quale sia il peso ottimale della racchetta da padel adatta a noi.

Cerchiamo di rispondere a questa domanda: “un principiante che sta intraprendendo i primi passi dovrebbe scegliere una racchetta molto leggera?” La risposta è no. Qui spiegheremo perché.

Possiamo affermare che molti soprattutto all’inizio confondono il peso globale della racchetta con il bilanciamento. Infatti esistono racchette più pesanti di altre con un bilanciamento basso cioè verso il manico che risultano molto maneggevoli. Al contrario esistono racchette più leggere di altre ma con il bilanciamento verso l’alto quindi che garantiscono tanta potenza ma difficili da controllare soprattutto nei colpi di rovescio.

Colpi che se non eseguiti correttamente possono provocare dolori al braccio o al polso con conseguenze più o meno gravi. Riguardo l’epicondilite nel padel ne abbiamo parlato largamente in questo articolo che vi suggeriamo di leggere perché troverete molti consigli utili per prevenire il problema, che quando si manifesta in modo aggressivo, diventa difficile da curare. In questo caso la parola d’ordine è prevenzione, ecco il perché di una articolo dedicato.

Il nostro suggerimento è di iniziare a giocare con una racchetta che abbia il bilanciamento verso il manico quindi più maneggevole ma che non sia troppo leggera. Solo in seguito, quando abbiamo acquisito un po’ più di esperienza, possiamo passare ad altre leggermente più pesanti e con diverso bilanciamento. Passaggio che deve avvenire in modo molto graduale. Può essevi di aiuto un articolo che abbiamo scritto sulle le migliori racchette di padel in offerta che troverete a questo link. Uno speciale sulle occasioni migliori per acquistare una nuova racchetta più adatta al vostro livello di gioco.

Come abbiamo sempre detto non esiste un peso ideale ed oggettivo poiché ogni atleta è diverso per costituzione, per muscolatura e per tecnica acquisita. Solo provando si riuscirà a trovare la racchetta ideale con il peso giusto.

Tuttavia in linea di massima però possiamo dire che una racchetta di padel con un peso che varia fra i 355 e i 370 grammi è consigliata per le donne. Per gli uomini invece consigliamo di orientarsi verso un peso che varia tra i 370 e 385 grammi.

Semplificando ulteriormente riguardo il peso di una racchetta da padel possiamo dire che quelle comprese tra i 370 e i 375 offrono un ottimo compromesso tra controllo e potenza.

Al di sotto di questo peso cioè meno di 370g le racchette sono molto più maneggevoli e precise ma meno potenti sia nei colpi di dritto che di rovescio. Suggeriamo quindi questo peso per chi non gioca spesso a padel o appunto per chi non ha acquisito una tecnica ancora sufficiente.

Possono spingersi al di sopra dei 370g giocatori che praticano questo sport da più tempo quindi con una muscolatura più allenata e hanno buone basi tecniche poiché queste racchette di solito sono meno precise ma con una potenza maggiore.

-365gr da 365gr a 375gr +375gr
Controllo
Polivalente
Potenza
Tabella riepilogativa con diversi pesi delle racchette da padel

Con quali materiali è costruita una racchetta da padel

All’inizio di questo articolo abbiamo spiegato come la correlazione tra forma e bilanciamento di una racchetta da padel sia un aspetto fondamentale. Allo stesso modo anche il peso va a braccetto con i materiali con cui è costruita la racchetta da padel.

Vediamo quindi come è costruita una racchetta di padel, quali sono i materiali più utilizzati e come questi incidono sul peso e di conseguenza sulle prestazioni.

Per realizzare una racchetta di padel vengono impiegati diversi materiali perché diverse sono le parti che la compongono come: il telaio cioè la struttura esterna, il nucleo della parte interna e le superfici come il piatto o la superficie di impatto.

I diversi materiali utilizzati per costruire una racchetta di padel

Materiali utilizzati per il telaio

Il telaio di una racchetta da padel ha una forma tubolare e per realizzarlo vengono impiegati materiali che devono avere caratteristiche semplici e precise. Devono essere molto leggeri ma allo stesso tempo devono anche avere una grande resistenza. Il carbonio è un materiale che unisce queste qualità, ma vengono utilizzati anche la fibra di vetro, fibra di carbonio, o carbonio con aggiunta di altri materiali come il kevlar.

Materiali del nucleo, le gomme per la parte interna

Ci sono fondamentalmente due tipologie di materiali utilizzati per comporre la parte interna di una racchetta da padel: la gomma Eva e la gomma Foam.

Sintetizzando all’estremo possiamo dire che la Gomma Eva è un materiale più denso quindi più duro della gomma FOAM. Nel tempo però i costruttori di racchette hanno miscelato queste due gomme per ottenere risultati diversi. Sia la gomma EVA che la FOAM hanno vari gradi di densità diventando più o meno dure. Ecco perché quando leggiamo le caratteristiche delle racchette da padel possiamo imbatterci in queste formule: FOAM, FOAM soft, FOAM ultra soft. EVA, EVA soft, EVA ultra soft, Black EVA o Multi EVA. Infine c’è l’ibrida che è una miscela delle due gomme EVA/FOAM. Studiando l’immagine seguente sarà tutto molto più chiaro.

Le diverse gomme impiegate per costruire il nucleo delle racchette e le loro differenti caratteristiche

In base alla poca o maggiore densità avremo un impatto con la palla diverso. Più la gomma è morbida più la palla quando avverrà l’impatto tenderà ad avere un effetto elastico simile ad una molla, ovvero sembrerà quasi come rimanesse attaccata alla racchetta per una minima frazione di secondo e quando uscirà lo farà più rapidamente. Ve lo spieghiamo meglio con l’immagine seguente.

come si comporta la pallina quando rimbalza su gomme differeti

Tuttavia questo effetto elastico con maggior rimbalzo ne riduce la potenza, perché la gomma più è morbida più assorbirà gran parte della forza con cui colpiamo la palla. Al contrario le racchette costruite con una gomma molto dura avranno meno elasticità ma saranno molto più rigide. Quindi per ottenere una buona uscita di palla servirà colpire con maggiore forza.

impatto della pallina sul piatto della racchetta

La gomma EVA

Questo è il materiale principale con cui sono costruite le racchette di padel. Il termine EVA è l’acronimo di acetato di etile vinilico. È una gomma elastica e flessibile. Spesso viene miscelata anche con altri materiali o componenti chimici per ottenere formule più dure come la black EVA o molto più morbide come la soft e ultrasoft EVA. La sua particolarità è la poca deformazione quando avviene il contatto con la palla per questo è necessario colpire con maggior forza per ottenere una buona uscita di palla. Quindi avremo maggior controllo sui nostri colpi.

Ecco alcune racchette da padel con nucleo in gomma EVA.

La gomma FOAM

Anche questo materiale è largamente utilizzato nella realizzazione di racchette di padel. Si tratta di una resina sintetica che si ottiene miscelando diversi tipi di poliestere. La diversa miscela in schiuma di polietilene conferisce più o meno rigidità in base alla grandezza delle bollicine prodotte da questa schiuma. Come abbiamo già accennato è un materiale molto più morbido della EVA.

Per questo le caratteristiche di una racchetta prodotta con questo materiale sono la leggerezza in termini di peso, la flessibilità che produrrà maggior rimbalzo della palla sul piatto della racchetta e infine la sensazione di potenza durante il colpo.

Diversamente dalla EVA, con la gomma FOAM bisogna impiegare minor forza per avere una buona uscita di palla. La sua morbidezza aiuta ad attutire notevolmente le vibrazioni causa di epicondiliti al gomito e fastidi al polso.

Ecco alcuni esempi di racchette da padel con nucleo in gomma FOAM.

Polietilene e altre gomme utilizzate nelle racchette di padel

Oltre a Foam ed Eva, c’è un altro materiale che viene utilizzato anche da molti marchi per costruire il nucleo delle racchette, il polietilene. Si tratta di una gomma ibrida cioè a metà tra EVA e FOAM. Possiamo dire che in base alla sua miscela risulta più dura della FOAM e più morbida della EVA ottenendo delle caratteristiche come la morbidezza, il rimbalzo e un ottimo assorbimento delle vibrazioni. Recentemente la Royal Padel lo ha utilizzato per produrre alcune delle sue racchette. Eccone alcune di seguito.

Differenze tra gomma eva e foam pro e contro

Dopo aver descritto la composizione di queste due gomme possiamo riassumere le loro caratteristiche nei punti seguenti:

Gomma Eva PRO:

  • Maggiore durata nel tempo
  • Maggiore controllo per i colpi morbidi
  • Ideale per il gioco aggressivo e nell’eseguire colpi come “el remate”, le voleé sotto rete o lo smash

Gomma Eva CONTRO

  • Meno comfort per la rigidità
  • Necessità di maggiore forza per ottenere una buona uscita di palla
  • Minor assorbimento delle vibrazioni

Gomma Foam PRO:

  • Maggiore comfort nei colpi
  • Necessità di minor forza per ottenere una buona uscita di palla
  • Maggior assorbimento delle vibrazioni (ideale per prevenire problemi al polso e al gomito)
  • Materiale più leggero e quindi racchette più maneggevoli

Gomma Foam CONTRO

  • Minore durata nel tempo
  • Troppa flessibilità se si colpisce la palla con molta forza
  • Minor controllo nei colpi morbidi

Ribadiamo il concetto che non esiste una racchetta migliore per chiunque, e questo vale anche per i diversi tipi di gomme utilizzati nella costruzione della racchetta da padel. Tutto dipende da che tipo di gioco volete ottenere, se più aggressivo o con più controllo e morbido. Ecco una tabella che riepiloga i concetti descritti sopra in modo sintetico.

Gomma EVAGomma Ibrida Gomma FOAM
Controllo
Polivalente
Potenza
Tabella con le diverse gomme impiegate nelle racchette da padel

Il piatto della racchetta in Fibra di vetro o in fibra di carbonio differenze

Come già accennato per i materiali impiegati nella costruzione del telaio anche per il piatto i più utilizzati sono la fibra di vetro e la fibra di carbonio.

Il piatto infatti costituisce la parte fondamentale delle racchette da padel poiché è qui che possiamo ottenere e dare l’effetto desiderato alla pallina. Per questo vengono utilizzati più materiali. La superficie generalmente può essere più o meno rugosa o più o meno dura in base al materiale scelto. Possiamo scegliere tra una superficie in rilievo o in sabbia silicea. Sono due opzioni che vengono applicate come ultimo strato per dare un effetto più o meno rugoso.

In genere i materiali di base più utilizzati per costruire il piatto di una racchetta da padel sono due: la fibra di vetro e la fibra di carbonio. In realtà il concetto è molto simile al discorso affrontato per le gomme, cioè anche qui parleremo di elasticità e durezza e delle particolarità che contraddistinguono e differenziano questi due materiali.

La fibra di verto

È un materiale molto resistente perché è composto da un intreccio di filamenti sottilissimi di vetro. Tra le sue qualità vi è certamente la maggior flessibilità ed elasticità. Quindi la palla avrà un’uscita maggiore anche con poca forza nel colpo. È molto resistente e anche molto più economico. Risulta però un po’ più pesante se paragonata alla fibra di carbonio.

Vantaggi:

  • Flessibilità ed elasticità
  • Più economica

Svantaggi:

  • Più pesante

La fibra di carbonio

Altro materiale utilizzato per la composizione dei piatti delle racchette da padel è la fibra di carbonio. Si ottiene tramite un processo chimico ed è costituito da filamenti finissimi di carbonio che lo rendono più duro dell’acciaio ma leggero come la plastica. Infatti viene utilizzato soprattutto per il telaio e meno per il piatto, poiché la sua estrema rigidità determina una minore elasticità. Quindi bisogna imprimere maggiore forza per ottenere una buona uscita di palla.

Per ovviare a questa problematica i costruttori utilizzano diverse combinazioni di fibra di carbonio per renderlo più morbido. Spesso noterete che nella descrizione delle racchette si usano formule come 1K,3K, 6K, 12K ecc. Qual è il loro significato? È molto semplice, queste specifiche determinano i vari gradi di durezza. La fibra di carbonio 1K sarà molto dura rispetto alla fibra di carbonio 14K che risulterà molto più morbida. Altro motivo per cui la fibra di carbonio viene utilizzata maggiormente per racchette di livello avanzato o professionale è perchè ha costi molto elevati rispetto alla fibra di vetro.

Vantaggi:

  • più leggera
  • durata elevata nel tempo

Svantaggi:

  • più costosa
  • più rigida

Fibra di vetro o fibra di carbonio quale scegliere?

Dopo aver analizzato le proprietà ed elencato pregi e difetti della fibra di vetro e della fibra di carbonio il consiglio che possiamo dare è sempre lo stesso, cioè lasciarsi guidare dalle proprie caratteristiche. Se sei un giocatore che sta iniziando ora a giocare a padel e magari non hai ancora una tecnica sufficiente allora consigliamo una racchetta con materiali più elastici che ti permettano una buona uscita di palla durante il colpo senza impiegare troppa forza. Quindi la fibra di vetro va più che bene, anche perché abbatte i costi.

Se invece sei già ad un livello più avanzato poi optare per una racchetta con piatto in fibra di carbonio che ti darà leggerezza e durata nel tempo anche se dovrai imprimere maggiore forza nei tuoi colpi per aver una uscita di palla ottimale, ma si presume che tu abbia un fisico un po più allenato.

Oppure possiamo anche considerare una tacchetta con telaio in fibra di carbonio quindi più leggera e resistente e con fibra di vetro nel piatto per avere più elasticità nei colpi.

Fibra di CarbonioFibra di vetro
Controllo
Polivalente
Potenza
Fibra di carbonio e Fibra di vetro ecco le differenze in sintesi

Conclusioni

Come abbiamo visto esistono tante racchette di padel diverse per forma, materiali e peso. Non tutte sono adatte a noi. Ribadiamo che la scelta deve essere ponderata non tanto dall’immagine quanto dalla nostra capacità di gioco. Se vogliamo un gioco più aggressivo allora la scelta sarà diversa da quella se vogliamo giocare più in copertura, e così via. Ripetiamo anche che la scelta della racchetta di padel deve essere conforme alla nostra esperienza di gioco e alla preparazione altletica. Un fisico poco allenato non riuscirà a terminare una intera partita giocando con una racchetta molto pesante. Questa è la prima causa dei nostri errori in campo. Poi non lamentiamoci se sbagliamo i colpi durante il gioco così da scricare tutte le colpe sul nostro compagno come se fosse l’unico responsabile della nostra sconfitta. Pubblichiamo qui una tabella utile che sintetizza i parametri da tenere in considerazione quando scegliamo la migliore racchetta di padel per noi.

Principianti

Livello Intermedo

Livello Avanzato

Difesa

Attacco

Esigenze Manovrabilità e Controllo Versatilità Precisione e Manovrabilità Potenza
Forma Rotonda Lacrima Rotonda o Lacrima Diamante
Bilanciamento Basso Centro Basso o Centro Alto
Peso <370g 370-375g 370-375g >375g
Gomma Nucleo FOAM E.V.A E.V.A FOAM

Quali sono le racchette da padel più vendute su Amazon oggi? Eccole:

Offerta Più venduti – Posizione n. 1

Dunlop Impact X-Treme Pro LTD, racchetta, Unisex - Adulto, Giallo
  • Racchetta da paddle per giocatori di livello medio con un'eccezionale sensazione nei colpi, controllo e potenza nelle schiacciate
  • Forma ibrida oversize a profilo piatto da 38 mm e nucleo in EVA Super Flex
  • Superficie d’impatto ruvida per dare più rotazione alla palla in battuta
  • Costruzione in grafite 100%. Faccia a triplo strato, per un tocco eccezionale e la massima precisione
  • Finitura: Opaca e colori fosforescenti. Profilo: 38 mm. Peso: 355-370 g. Questa racchetta da paddle include la custodia originale Dunlop

Offerta Più venduti – Posizione n. 2

Offerta
Head - Evo Sanyo, Racchetta da paddle, unisex, per adulti, taglia unica
  • Racchetta in morbida schiuma
  • Più comodo e potente
  • Un modello con una nuova forma
  • Maggiore potenza e meno vibrazioni
  • Telaio flessibile e in carbonio

Più venduti – Posizione n. 3

Offerta
Head Grafene 360+ Alpha Ultimate
  • Racchetta da paddle Head a forma di goccia con un ampio punto dolce e una grande uscita di palla.
  • Sensazione e comfort ineguagliabili. Realizzata con lo Smart Bridge e un motivo a fori che ottimizza il punto dolce.
  • Molto comodo e maneggevole costruito con la tecnologia Graphene 360+ sul telaio e fibra di vetro sul viso.
  • Edizione esclusiva con una cosmetica molto attraente e curata che si distingue per la sua eleganza e la finitura opaca.
  • Telaio: 38 mm Carbonio 100%. - Nucleo: 38 mm. - Forma: lacrima - Peso: 370 +-10 g. Non include custodia né protezione per racchetta

Più venduti – Posizione n. 4

Dunlop Titan 2.0 (Yellow - Blue)
  • Pala di gamma alta di Dunlop, per livello avanzato e professionale ma che grazie alla sua ampio punto dolce, facilità di utilizzo, combinati e alta jugabilidad, si adatta a qualsiasi tipo di giocatore e set.
  • Stampo esclusivo di forma oversize con profilo piatto per estendere la zona di golpeo
  • Tecnologia Power Bar che permette adattare il bilanciamento a seconda della situazione di gioco. Consiste in una guida insertada in il perimetro con gel nel suo interno. Quando si è in situazione defensiva, il gel rimane più vicino del polsino, con quello che il bilanciamento è più basso e il controllo superiore. Per contro, in vassoi, creano, víboras, ecc. Il gel si spostarsi verso la testa di la pala, il bilanciamento alza e aumenta la potenza in il golpeo.
  • Costruzione telaio 100% carbonio, nucleo esterno di fibra di vetro
  • Questa pala con custodia Dunlop

Più venduti – Posizione n. 5

Offerta
Bullpadel X-Compact 2 Green
  • Racchetta che si distingue per un eccellente rapporto qualità prezzo. È una racchetta di controllo, con un design elegante in colore nero opaco e colori fluo
  • Ideale per giocatori di livello medio che richiedono una pala di controllo, che inoltre abbia buona potenza e di facile vestibilità.
  • Il telaio è stato realizzato in fibra di carbonio, il nucleo con gomma eva e il viso in fibra di vetro. Gomma soft EVA che aggiunge grande jugabilidad
  • Forma rotonda con un peso che va di i 360 a i 370 gr e un profilo di 38 millimetri. Il telaio è stato realizzato in fibra di carbonio, il nucleo con gomma eva e il viso in fibra di vetro.
  • La paletta non include Custodia.

Più venduti – Posizione n. 6

Head Graphene 360+ Alpha Control Racchetta
  • Racchetta da paddle Head a forma di goccia con un ampio punto dolce e una grande uscita di palla.
  • Molto comodo e maneggevole costruito con la tecnologia Graphene 360+ sul telaio e fibra di vetro sul viso.
  • Sensazione e comfort ineguagliabili. Realizzata con lo Smart Bridge e un motivo a fori che ottimizza il punto dolce.
  • Edizione esclusiva con una cosmetica molto attraente e curata che si distingue per la sua eleganza e la finitura opaca.
  • Telaio: 38 mm Carbonio 100%. - Nucleo: 38 mm. - Forma: lacrima - Peso: 370 +-10 g. Custodia non inclusa. Non include la protezione per la racchetta da paddle

Offerte Più venduti – Posizione n. 7

Racchetta da padel Dunlop Samurai Soft + Overgrip Incluso / Le migliori racchette. Per giocatori polivalenti, per uomo donna bambino e ragazzo / elevato controllo e potenza in ogni colpo
  • Set racchetta da padel Dunlop Samurai Soft + Overgrip. Questo set da padel è stato creato per i giocatori amanti del padel sia a livello principiante che intermedio avanzato. Ideale per tutti i tipi di giocatori, uomo, donna e bambino.
  • Racchetta da padel Dunlop Renegade Soft a forma di lacrima. La nuova racchetta da padel Dunlop Renegade Soft è stata realizzata a forma di lacrima per maggiore controllo e potenza durante il gioco. Presenta una struttura e un lato in carbonio che offrono rigidità e durata extra alla racchetta
  • Migliore presa con overgrip incluso. Questo set racchetta da padel Dunlop Samurai Soft include un grip che puoi attaccare alla tua racchetta da padel e ottenere così le massime prestazioni in tutti i tipi di partite. L'overgrip favorisce l'assorbimento del sudore fornendo una presa ottimale della racchetta da padel per ogni colpo.
  • Racchetta da padel Dunlop ora più resistente. Grazie al telaio della racchetta realizzato in carbonio, la nuova racchetta Dunlop Samurai Soft è ora più resistente e precisa nel gioco. Progettata per giocatori polivalenti che cercano un perfetto equilibrio tra controllo e potenza.
  • Padel Nuestro, specialista del padel dal 2010, distributore leader in tutti i tipi di accessori da padel: racchette, palline, zaini, protezioni e overgrip, abbigliamento, anti-vibrazione, polsini, cappelli, ecc.

Più venduti – Posizione n. 8

Adidas - Racchetta Essex Carbon Control, colore nero/bianco, ruvida
  • Spettacolare racchetta con ampio punto dolce, grande controllo e potenza, oltre a una superficie ruvida per un maggiore effetto a sfera. Bellissimo design in carbonio, look 100% opaco.
  • Sensazione di un incredibile colpo, sfruttando il meglio a ogni tocco tecnico. Gomma EVA Soft Performance, per una grande uscita della palla e comfort in battuta.
  • Realizzata completamente in Full Carbon che migliora la durata della racchetta, fornendo anche un’alta comodità e un eccellente controllo della palla.
  • Destinata al giocatore di livello Pro, ma grazie alla sua grande maneggevolezza e sensibilità nel colpo è perfetta per giocatori di qualsiasi livello.
  • Profilo: 38 mm. - Peso: 360-375 g. - Telaio e superficie in carbonio - La racchetta non include custodia.

Più venduti – Posizione n. 9

NOX Set Exclusive Series - Racchetta da paddle, unisex, bianco-rosso, Standard
  • Forma: rotonda - goccia (ibrida)
  • Peso: 360 - 375 g
  • Materiali: faccia: fibra di vetro 3K | Telaio: 30% carbonio - 70% fibra di vetro | Nucleo HR3 Soft
  • Racchetta orientata a giocatori di livello intermedio e pensata per tutti i tipi di gioco.
  • Grazie al bilanciamento basso offre molto controllo senza rinunciare alla potenza.

Offerta Più venduti – Posizione n. 10

Offerta
HEAD Evo Delta with CB, Racchette da Tennis Unisex Adulto, Multicolore, 511 cm²
  • Racchetta in morbida schiuma
  • Più comodo e potente
  • Maggiore potenza e meno vibrazioni
  • Telaio flessibile e in carbonio
  • Un modello con una nuova forma

PadelNews.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU. In qualità di Affiliato Amazon percepisce un guadagno dagli acquisti idonei.

Articolo aggiornato il 03/12/2021

Lascia un commento